AGRIGELATERIA SAN PÉ

Info & contatti

Soc. Cooperativa Agr. San Pé

Cascina San Pietro 29/A
10046 Poirino (TO)

Tel: +39 011 9452651

E-mail: info@agrigelateria.eu

Sito web: www.agrigelateria.eu

Disponiamo di due ampi parcheggi gratuiti per auto, autobus, camper…

I nostri spazi sono privi di barriere architettoniche: interamente accessibili ai diversamente abili.

COME ARRIVARE DA NOI?

Arrivando da TORINO: uscita tangenziale SANTENA, proseguire alla rotonda direzione ASTI – POIRINO, arrivati a POIRINO alla prima rotonda dritto, seconda rotonda a sinistra direzione ASTI, alla terza rotonda a sinistra direzione RIVA presso CHIERI.

Arrivando da ASTI: uscita autostrada TORINO-PIACENZA a VILLANOVA, proseguire in direzione POIRINO, arrivati a POIRINO alla prima rotonda a destra, alla seconda rotonda a destra direzione RIVA presso CHIERI. Sul navigatore: STRADA SAN PIETRO DI RIVETTA – POIRINO Siamo raggiungibili dagli autobus e disponiamo di ampi parcheggi.

Se non ci trovi sul navigatore GPS, prova “STRADA SAN PIETRO DI RIVETTA – POIRINO”

Siamo raggiungibili dagli autobus.

Arrivando da TORINO: per i camminatori e le camminatrici, la linea extraurbana GTT vi porta da Piazza Carducci fino a Poirino, passando da Moncalieri, Trofarello e Santena (TO), e poi vi restano 35 minuti a piedi (Google Maps).

Arrivando da ALBA (CN): per i camminatori e le camminatrici, la linea extraurbana GTT vi porta da Alba fino a Poirino, passando da Borbore, Vezza, Canale, Montà e Pralormo, e poi vi restano 35 minuti a piedi (Google Maps).

Pompa per bici gratuita - Agrigelateria San Pé Poirino

Arrivando da Chieri (TO): pista ciclabile fino a Riva Presso Chieri e l’ultimo tratto di strada intercomunale

Arrivando dai Marocchi (Poirino, TO): pista ciclabile fino a Poirino e l’ultimo tratto di strada intercomunale

A vostra disposizione gratuitamente, ampi parcheggi, una pompa e qualche utensile per riparare la vostra bici.

Cosa buone e belle a Poirino e dintorni

A 5 minuti di macchina, è nota dagli appassionati di enogastronomia per le sue specialità: gli asparagi e la tinca gobba dorata del Pianalto.
La Torre campanaria, costruita nel 1777 in sostituzione di una precedente torre medievale su progetto del Feroggio, rappresenta il simbolo del paese ed è un raro esempio di campanile civico eretto per volontà della popolazione. La Chiesa di S. Maria Maggiore: consacrata nel 1492, conserva all’interno l’impostazione gotica mentre le cappelle e l’altare maggiore hanno subito diversi interventi nei secoli.  La Chiesa della Confraternita di S. Croce del secolo XVIII, all’interno della quale sono conservate le due tele più grandi dipinte nel Piemonte nel Settecento, un pregevole organo e sulla parete sud sorge la più grande meridiana della Regione. L’Abbazia di Santa Maria di Casanova: fondata nel 1150, rimaneggiata in epoca barocca, mantiene l’impostazione romanica all’esterno e gotica all’interno. La Chiesa di San Sebastiano in stile gotico ed a pianta esagonale è la più antica chiesa di Poirino ad aver mantenuto quasi intatta l’antica architettura medievale.

A dieci minuti di macchina da Poirino, è collocata tra la parte orientale della collina di Torino e le ultime propaggini del Monferrato, a 15 km da Torino.
Nota per l’artigianato tessile, è possibile visitarvi il Museo della Fondazione Tessile.
Nella Frazione di Pessione, a cinque minuti da Poirino, si trova lo stabilimento storico della Martini & Rossi, che ospita il Museo Martini di Storia dell’Enologia (per info: tel 011.94191).

A cinque minuti di macchina, ospita il Museo Civico del paesaggio sonoro, situato all’interno del Palazzo Grosso, e la Tessitura Rivese con il suo Museo Bottega Storica Tessile.

A dieci minuti di macchina da Poirino, si adagia su una collina situata in un’area di transizione tra le estreme propaggini del Pianalto e l’inizio del Roero.
Consigliata la visita al Castello di Pralormo, noto per la manifestazione “Messer Tulipano”.

A venti minuti di macchina da Poirino, ospita il Planetario di Torino e il Museo dell’Astronomia e dello Spazio.

A venti minuti di macchina da Poirino, è noto soprattutto per aver dato i natali a San Giovanni Bosco, nel rione Becchi (ora Colle Don Bosco), dove oggi sorge un santuario dedicato al santo che è meta di numerosi pellegrini.

A mezz’ora di macchina da Poirino, è la capitale storica ed economica delle Langhe. A nord est della provincia di Cuneo, è circondata da armoniosi vigneti dai quali nascono alcuni tra i vini più conosciuti e pregiati d’Italia: Barolo, Barbaresco, Barbera, Dolcetto e Moscato d’Asti. Senza contare la Ferrero, anch’essa orgoglio storico della città.
Il centro cittadino ha il suo fulcro in Via Vittorio Emanuele, meglio conosciuta come Via Maestra, vera boutique di tipicità e prodotti prestigiosi, da sempre punto d’incontro per albesi e turisti.
Nei ristoranti della città e delle colline circostanti si possono degustare  ricette che combinano l’eleganza e la tradizione, arricchite in autunno dalle famose scaglie di tartufo bianco d’Alba. La Fiera Nazionale del Tartufo Bianco d’Alba, nata nel lontano 1928, celebra ogni anno in autunno questo incredibile prodotto.

A mezz’ora di macchina da Poirino, è conosciuta in tutto il mondo per i suoi vini, in particolare l’Asti spumante. Ogni anno, a settembre, vi si tiene uno dei concorsi enologici più importanti d’Italia, denominato la Douja d’Or. Celebre è anche il suo Palio storico.

A 45 minuti da Poirino, è stata fondata in epoca Medievale, quando alcuni abitanti della zona si rifugiarono sul “Pizzo di Cuneo” (1198) e vi fondarono un libero Comune. Famosa per i “cuneesi” del Bar pasticceria Arione, tanto amati da Hemingway, per il centro storico, la sagra autunnale del Marrone.